Pokémon Go

Pokémon Go

Continuano gli incidenti stradali: in Italia investito un 14enne che cercava i mostriciattoli

Forti polemiche anche in Germania: persino nel campo di concentramento di Auschwitz si possono catturare i personaggi del gioco. Ma la Nintendo, per ora, tace

Dopo lo scontro per le strade dell’americana Baltimora, anche in Italia si hanno incidenti a causa di Pokémon Go: un 14enne di Giulianova (Teramo) è stato investito da un’auto mentre, in bicicletta, cercava di catturare un mostriciattolo. Il baby ciclista, vivo per miracolo, ha raccontato dal letto dell’ospedale la sua disavventura, che poteva finire in tragedia. Nel Nolano, invece, una trentenne è stata travolta da un’automobilista che, mentre guidava, inseguiva un Pokémon.

Anche all’estero non si placano le polemiche sul gioco della Nintendo. Trovare i Pokémon è possibile ovunque, anche in posti decisamente non adatti al gioco. Tra gli altri, il campo di concentramento di Auschwitz, dove Pikachu, Bulbasaur e gli altri mostriciattoli sono stati trovati tra le lapidi del memoriale dell’Olocausto. Altri luoghi hanno chiesto alla Nintendo di essere esclusi dal gioco, ma – per ora – senza successo.