Noleggio Lungo Termine Audi Q5 TDI 163CV quattro S tr. Business Sport

Noleggio Lungo Termine da € 500,00 i.e. mese con 60.000 Km in 48 mesi

JAGUAR F-PACE 2.0d R-Sport 4wd Auto

Offerta da € 570,00 i.e. mese con 60.000 Km in 48 mesi

BMW SERIE 318 D TOURING BUSINESS ADVANTAGE

da € 369,00 i.e. mese per 100.000 Km in 48 mesi

Servizi

Noleggio a Lungo Termine

La soluzione più comoda e conveniente per avere sempre auto e veicoli commerciali nuovi ed efficienti

Le migliori Offerte

Le migliori Offerte di Noleggio a Lungo Termine su auto e veicoli commerciali

Noleggio a Breve Termine

La migliore soluzione di Noleggio a Breve Termine

I Vantaggi del Noleggio Auto a Lungo Termine

I Vantaggi del Noleggio Auto a Lungo Termine

Come Funziona il Noleggio Auto a Lungo Termine

Come Funziona il Noleggio Auto a Lungo Termine

Noleggio lungo termine per professionisti

Noleggio lungo termine per professionisti

Il noleggio a lungo termine è una pratica sempre più utilizzata, sia dai privati che da professionisti e rappresentanti di commercio. Si tratta di una formula con la quale si può avere a disposizione un veicolo senza doverlo acquistare. Il contratto prevede un canone mensile di noleggio che comprende tutte le spese necessarie per mantenere il mezzo in perfetto stato.
Inizialmente la formula del noleggio a lungo termine era riservata quasi esclusivamente alle aziende che necessitavano di un parco macchine sempre perfettamente efficiente senza doversi preoccupare della manutenzione. Questo è senza dubbio uno dei benefici più rilevanti che questa particolare formula offre, e che ha contribuito al suo successo verso un pubblico sempre più ampio.

Innanzitutto occorre precisare che il noleggio a lungo termine prevede che il locatario abbia necessità del veicolo per un periodo di tempo che generalmente è compreso tra due e cinque anni. La durata della locazione verrà pattuita direttamente con il noleggiatore e riportata nel contratto di noleggio a lungo termine.

Il privato o il professionista che noleggia la vettura fisserà con il noleggiatore anche il canone mensile da versare, che può variare a seconda del modello di auto, del periodo di noleggio e dei chilometri che si prevede di effettuare. In caso di superamento dei chilometri previsti è possibile vedersi applicare dal noleggiatore una penale. Ovviamente anche l’importo mensile ed i chilometri dovranno essere riportati nel contratto che andremo a firmare.

Nel canone mensile sono comprese tutte le spese inerenti la gestione del mezzo. In pratica il professionista o il privato che noleggia un auto a lungo termine non dovrà preoccuparsi di:
– assicurazione RCA;
– bollo;
– manutenzione ordinaria e straordinaria;
– sostituzione pneumatici;
– tassa di proprietà;
– assistenza e soccorso stradale.

Queste sono le voci principali che vengono generalmente incluse in un contratto di noleggio a lungo termine. Oltre a queste è possibile prevedere una serie di voci accessorie, come ad esempio l’assicurazione Kasko. Per quanto riguarda l’assicurazione furto e incendio invece, quest’ultima viene generalmente inserita nella RCA.

La manutenzione ordinaria e straordinaria comprende tutti i tagliandi previsti (solitamente da effettuare ogni 20.000 Km), le spese di immatricolazione, gli interventi in caso di guasti improvvisi o sinistri ed ogni altra operazione che si renderà necessaria per mantenere in perfetta efficienza la vettura.

I vantaggi che il noleggio a lungo termine offre si possono quindi riassumere nella disponibilità di un veicolo dietro il pagamento di un canone fisso e prestabilito. In pratica non rischieremo di avere spese impreviste e non dovremo preoccuparci di tutte quelle operazioni come il cambio delle gomme, i tagliandi e le revisioni. Queste incombenze saranno gestite direttamente dal noleggiatore, il quale provvederà a fornire al cliente una vettura sostitutiva per tutta la durata degli interventi.
Puoi farti un’idea sui costi per noleggiare un’auto a lungo termine come professionista con partita iva vedendo ad esempio fra le proposte dedicate di Click Noleggio Auto a Lungo Termine.

Noleggio auto Lungo Termine 2017 agenti e rappresentanti: deducibilità e detraibilità IVA

Noleggio auto Lungo Termine 2017 agenti e rappresentanti: deducibilità e detraibilità IVA

Agenti e rappresentanti: nuovi limiti di deducibilità nel 2017 per il noleggio dell’auto e importanti chiarimenti sulla detraibilità Iva.

Con la Legge di Bilancio 2017 è stato disposto che per il noleggio auto da parte di agenti e rappresentanti di commercio l’importo da portare in deduzione con la dichiarazione dei redditi salga da 3.615,20 euro a 5.164,57 euro. La modifica ai limiti previsti dal Tuir innalzano l’importo massimo e benefici in relazione all’acquisto e al noleggio di auto usate a scopi professionali.

Per quanto riguarda la detraibilità Iva anche nel 2017 bisognerà seguire le indicazioni contenute nel DPR 633/1972 con il quale viene fissata una percentuale di detrazione dell’Iva pari al 100%.

Ecco di seguito alcuni importanti chiarimenti in merito alla deducibilità e alla detraibilità Iva 2017 delle spese di noleggio auto per agenti e rappresentanti.

Noleggio auto 2017 agenti e rappresentanti: deducibilità

La deducibilità per agenti e rappresentanti nel 2017 è pari all’80% in relazione a spese sostenute per noleggio di auto (autovettore, ciclomotori, motocicli, autocaravan).

Nel 2017 le novità sulla deducibilità per agenti e rappresentanti riguardano il limite d’importo: la Legge di Bilancio ha innalzato il costo fiscale massimo da portare in deduzione con la dichiarazione dei redditi da 3.615,20 euro a 5.164,57 euro.

La deducibilità della spesa sostenuta per il noleggio auto è riconosciuta sia nel caso di noleggio con contratto full service (a lungo termine), che di contratti a breve termine; in questo caso l’importo della deduzione sarà rapportata al periodo di riferimento.

Al contrario, nel caso di acquisto di auto nel 2017, agenti e rappresentanti possono portare in deduzione la spesa entro il limite di 25.822,84 euro.

Riepilogando:

Deducibilità noleggio auto 2017 agenti e rappresentanti Deducibilità acquisto auto 2017
costo massimo 5.164,57 € 25.822,84 €

Oltre alla spesa per il noleggio, agenti e rappresentanti possono portare in deduzione nel 2017 anche le cosiddette spese accessorie nel caso di contratti a lungo termine. La deducibilità verrà quindi calcolata anche in base ai seguenti costi sostenuti:

  • assicurazione;
  • sostituzione pneumatici;
  • manutenzione ordinaria e straordinaria;
  • tassa di proprietà;
  • soccorso stradale;
  • richiesta auto sostitutiva;
  • immatricolazione.

Per le spese accessorie è prevista la deducibilità all’80% ma senza limiti di spesa.

Noleggio auto 2017 agenti e rappresentanti: detraibilità Iva

La detraibilità Iva per agenti e rappresentanti sul costo sostenuto per il noleggio auto è nel 2017 pari al 100% dell’imposta.

Così come previsto dal DPR 633/1972 non sono previsti limiti di spesa e quindi il costo dell’Iva potrà essere portato in detrazione al 100% e per tutta la quota sostenuta per il noleggio auto.

Non sono previste differenziazioni sulla destinazione d’uso dell’auto noleggiata: mentre per le imprese in generale è ammessa la detrazione Iva al 40% nel caso di utilizzo non esclusivamente a scopo aziendale, agenti e rappresentanti beneficiano di un trattamento di vantaggio.

In sintesi la detraibilità dell’Iva per agenti e rappresentanti in caso di noleggio auto è pari al 100% del costo complessivo sostenuto.

Noleggio auto 2017 agenti e rappresentanti: deducibilità e detraibilità Iva, le novità

A partire dal 1 gennaio 2017 in favore di agenti e rappresentanti di commercio entrano in vigore le novità inserite con la Legge di Bilancio all’art. 1 comma 37.

Le novità cambiano i limiti d’importo in merito alla deducibilità per il noleggio auto: mentre prima il limite fissato dall’articolo 164 comma 1 del Tuir prevedeva la deducibilità all’80% entro il limite di 3.615,20 euro con le nuove disposizioni normative la soglia massima, così come abbiamo già evidenziato, sale a 5.164,57 euro.

Novità anche in merito alla deducibilità in caso di acquisto di auto: dell’80% per un importo di spesa massimo che passa da 18.075,99 euro a 25.822,84 euro.

Bmw Serie 5 Touring

Bmw Serie 5 Touring

Bmw Serie 5 Touring

Recentemente presentata al Salone di Ginevra, la nuova generazione riprende dalla versione berlina un lungo elenco di dispositivi di supporto alla guida. Attingendo alla lista d’accessori, la nuova Bmw Serie 5 Touring è in grado di controllare in autonomia accelerazione, frenata e sterzata fino alla velocità di 210 km/h. Inoltre, selezionando l’indicatore di direzione, la station wagon tedesca è in grado di superare la vettura che la precede monitorando costantemente l’ambiente circostante. Questa funzione, come su altri rivali, non è disponibile in Italia a causa della normativa attuale. La stessa tecnologia la troviamo anche sull’ammiraglia Serie 7, modello che portò al debutto il sistema di guida automatica fino ai 210 km/h.

IPhone 7

IPhone 7

Problemi di Bluetooth per iPhone 7 a bordo di BMW (e non solo)

Da alcune segnalazioni online emergono alcune problematiche di connessione Bluetooth fra iPhone e il sistema ConnectDrive di BMW.

Nelle ultime due settimane un numero sempre più crescente di utenti possessori dei nuovi iPhone 7 e iPhone 7 plus hanno segnalato diverse problematiche con il Bluetooth se utilizzato all’interno di alcuni veicoli.

La maggior parte di questi utenti sembrano essere proprietari di veicoli BMW, indipendentemente dal modello, ma anche altre marche del settore automotive, come Hyundai e Kia, sembrano essere coinvolte nel problema, benchè in casi più limitati.

I problemi segnalati vanno da improvvisi “buchi” audio a problemi di connettività con i sistemi di infotainment presenti all’interno delle autovetture. Ad esempio gli utenti BMW hanno segnalato di essere in grado di riprodurre musica in streaming da iPhone 7 al sistema di bordo per non più di 5-10 secondi, dopodiché il sistema ConnectedDrive si bloccherebbe impedendo di proseguire l’ascolto.

Per risolvere la problematica l’unica soluzione pare sia quella di spegnere e riaccendere l’iPhone ma questo servirebbe solo a sbloccare ConnectedDrive e non a risolvere il problema di connettività fra iOS e il sistema di BMW.

BMW stessa ha riconosciuto i problemi e ha detto che sta lavorando con Apple per garantire la compatibilità iPhone 7 nei suoi veicoli e superare i problemi al più presto: “Siamo consapevoli delle preoccupazioni dei nostri utenti e stiamo lavorando direttamente con Apple per garantire la compatibilità iPhone 7 nei nostri veicoli” commenta l’azienda.  “In questo momento, l’iPhone 7 di Apple non è fra i dispositivi supportati dai nostri veicoli, almeno fino a quando i test non saranno completati. Al momento non abbiamo una data stimata per il completamento dei test su iPhone 7”.

BMW consiglia di aggiornare iPhone non appena le prossime versioni del sistema operativo saranno rilasciate, oltre ad aggiornare appena disponibile anche il sistema ConnectedDrive, restando informati grazie alla pagina www.bmw.com/update.  Le BMW equipaggiate con CarPlay invece non sembrano essere affette dalle problematiche.

Pare che Apple abbia avvertito alcuni clienti che la soluzione delle problematiche sarà inclusa in un imminente aggiornamento del software, ma il problema è ancora presente su iOS 10.1 Beta.

 

Br.I.N.S.E.: la valutazione della vulnerabilità sismica dei ponti

Br.I.N.S.E.: la valutazione della vulnerabilità sismica dei ponti

La simulazione di scenari di terremoto si configura come una delle più avanzate metodologie scientifiche per la valutazione probabilistica dei possibili effetti di danneggiamento indotto ai manufatti componenti le reti infrastrutturali esistenti

In questo articolo viene illustrata la problematica della gestione degli interventi di adeguamento sismico sui ponti appartenenti a reti stradali e ferroviarie in funzione dei possibili scenari di danneggiamento conseguenti all’occorrenza di eventi sismici.

La maschera di classificazione adottata per la schedatura dei manufatti

La rappresentazione dei ponti e dei tombini identificati nella zona Ovest della provincia di Verona

La rappresentazione dei ponti e dei tombini identificati nella zona Sud della provincia di Vicenza

La rappresentazione della logica di funzionamento del Br.I.N.S.E. v1.0

Il lavoro descrive le attività sinora svolte dal Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale dell’Università di Padova nell’ambito della valutazione a scala territoriale dei ponti appartenenti alle reti stradali e ferroviarie delle Regioni Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige. Nello specifico, si illustrano le prime elaborazioni ottenute dal nuovo applicativo Br.I.N.S.E. v1.0 (Bridge Infrastructure Networks’ Scenario Earthquakes) nella valutazione della vulnerabilità sismica dei ponti esistenti ricadenti nell’area di studio analizzata.

La classificazione dei manufatti

La prima attività intrapresa è stata quella di eseguire una classificazione sistematica di tutti i ponti, attraversamenti, manufatti minori e tombinature di luce superiore ai 2 m appartenenti alle strade provinciali, regionali, statali ed alle autostrade presenti nelle regioni Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige. Per un efficace svolgimento delle attività di identificazione e classificazione dei manufatti è stata strutturata una piattaforma informatizzata per il rapido svolgimento delle operazioni.

Complessivamente le operazioni di classificazione delle opere hanno portato all’identificazione di più di 13.000 manufatti tra ponti, viadotti, sovrappassi e opere minori all’interno delle reti stradali e autostradali analizzate e oltre 1.500 manufatti per la rete ferroviaria in questione.

Le curve di fragilità

Sulla base del quadro generale, si è proceduto alla caratterizzazione della vulnerabilità sismica di ciascun manufatto, mediante la costruzione di set di curve di fragilità in relazione alle caratteristiche strutturali e geometriche individuate in precedenza per ciascuna opera. Lo strumento utilizzato per la stima della vulnerabilità sismica è rappresentato appunto dalle curve di fragilità, ossia una serie correlazioni tra la probabilità di occorrenza di un set di predefiniti potenziali livelli di danneggiamento strutturale e il valore dell’azione sismica agente alla base della struttura. Le curve di fragilità rappresentano un metodo di analisi su basi probabilistiche ampiamente riconosciuto dalla comunità scientifica internazionale, in grado di tener conto di una serie di incertezze intrinseche al processo di caratterizzazione di una struttura.

I metodi di costruzione dei set di curve possono essere classificati in empirici o analitici: mentre nel primo caso le curve derivano da analisi probabilistiche condotte sui damage reports di eventi accaduti nel passato per le varie tipologie strutturali analizzate, nel secondo i risultati in termini di danneggiamenti strutturali sono ottenuti numericamente tramite l’esecuzione di un significativo numero di analisi numeriche.

I metodi empirici, come ad esempio l’europeo Risk-UE o l’americano HAZUS99, sono spesso utilizzati in letteratura scientifica per analisi di rischio sismico a scala territoriale, dati i ridotti oneri computazionali e la necessità di andare a valutare in maniera rapida un gran numero di strutture. Il vantaggio principale di tali metodi in questo tipo di applicazioni a scala territoriale è quello di andare a fornire una stima della vulnerabilità sismica relativa tra differenti strutture oggetto di analisi, permettendo in tal modo di definire degli indicatori in grado di stilare un potenziale ordine di criticità nel caso di occorrenza di uno specifico evento sismico.

Br.I.N.S.E.: la costruzione di un software per l’analisi territoriale del rischio sismico

Il nuovo applicativo Br.I.N.S.E. v1.0 (Bridge Infrastructure Networks’ Scenario Earthquakes), nella sua attuale prima versione è stato programmato in maniera tale da permettere lo svolgimento di simulazioni sismiche nell’area del Triveneto, ma nella successiva versione in fase di implementazione si amplierà il raggio d’azione in maniera da poter coprire l’intero territorio nazionale.

La schermata principale del programma risulta essere molto intuitiva, suddividendo in maniera chiara la parte di input e output dati. I dati di input sono costituiti da una serie di files derivanti dal database di Classificazione dei ponti e opere minori, selezionati in funzione della zona oggetto di simulazione sismica.

A ciò si aggiungono le caratteristiche principali dell’evento sismico di cui andranno a simulare gli effetti sul sistema infrastrutturale analizzato.

L’applicativo restituisce come primo output una mappa interattiva rappresentante la distribuzione spaziale dell’azione sismica in funzione delle caratteristiche geomorfologiche dell’area analizzata, fornendo un’iniziale idea dell’estensione della zona di maggior criticità e delle strutture più vicine alla zona epicentrale.

Sulla base delle principali caratteristiche di ciascun manufatto inserite tra i dati di input, il programma elabora i relativi set di curve di fragilità.

Tramite l’utilizzo di un cursore, è possibile spostarsi all’interno della mappa di danno sismico interrogando il software sulle specifiche caratteristiche strutturali dei manufatti analizzati, rappresentati nella mappa mediante simboli circolari: per ciascun manufatto, nella parte destra della schermata, vengono riportate le principali informazioni a livello strutturale, una rappresentazione fotografica e la valutazione della relativa vulnerabilità sismica.

Quest’ultimo output è rappresentato nel relativo Bridge Seismic Vulnerability Assessment Tool, in cui il software indica l’entità dell’azione sismica agente nello specifico sito in cui è ubicata la struttura selezionata e rappresenta i grafici delle curve di fragilità dell’opera, riportando infine i valori di probabilità di superamento dei differenti stati di danneggiamento considerati per l’accelerazione sismica derivata dallo specifico scenario sismico analizzato. I risultati ottenuti per tutte le strutture oggetto di analisi possono essere successivamente scaricati in formato dati per eventuali successive valutazioni. In Figura 6 viene infine riepilogata la logica di funzionamento del software Br.I.N.S.E. v1.0.

Conclusioni

In questo articolo sono state descritte le più recenti attività svolte dal Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale dell’Università degli Studi di Padova nell’ambito della valutazione a scala territoriale della vulnerabilità sismica di ponti appartenenti a reti infrastrutturali.

Nello specifico, sono state illustrate le attività che hanno portato alla costruzione di un database informatizzato dei ponti e delle opere minori appartenenti alla rete infrastrutturale stradale e ferroviaria del Triveneto. Successivamente sono state descritte le funzionalità e potenzialità del nuovo applicativo Br.I.N.S.E. v1.0 (Bridge Infrastructure Networks’ Scenario Earthquakes) programmato per la valutazione degli effetti di possibili scenari sismici sui manufatti appartenenti a reti infrastrutturali.

Le prossime fasi dell’attività saranno incentrate al miglioramento della struttura informatica dell’attuale versione v1.0 del programma e all’ampliamento dell’area di analisi e delle relative funzionalità, opzioni di visualizzazione e qualità dei files di output.

Terremoto

Terremoto

Autostrade per l’Italia ripristina la viabilità danneggiata dal terremoto

Il presidente della Provincia di Macerata, Antonio Pettinari, e Autostrade per l’Italia hanno sottoscritto un protocollo di intesa con i sindaci dei Comuni di Visso, Ussita, Castelsantangelo sul Nera, in base al quale la società realizzerà, a proprio carico, interventi di ripristino della viabilità ordinaria per oltre 30 chilometri di strade locali rese inagibili dal terremoto dei mesi scorsi.

“Con questa iniziativa – ha spiegato l’Amministratore Delegato di Atlantia e Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci – vogliamo fornire il nostro contributo alle popolazioni colpite dal sisma e non abbandonare un territorio che è patrimonio di tutto il Paese”.

Autostrade per l’Italia, provvederà alla progettazione ed esecuzione di lavori per la messa in sicurezza e il ripristino della viabilità locale per circa 13 chilometri lungo la Strada Provinciale 130 nel comune di Ussita, per quasi 15 chilometri sulla Strada Provinciale 136 a Castelsantangelo sul Nera e per circa un chilometro lungo le arterie comunali intorno a Visso.

“I lavori – ha spiegato il Direttore Centrale Operations di Autostrade per l’Italia, Paolo Berti, che ha firmato il protocollo – sono stati definiti insieme ai Comuni interessati, dopo una serie di sopralluoghi effettuati nei mesi scorsi, e porteranno benefici importanti alla mobilità dei cittadini dei Comuni interessati”.

Il sindaco di Ussita, Marco Rinaldi, ricorda i primi sopralluoghi eseguiti con i tecnici di Autostrade per l’Italia nei mesi scorsi. “Abbiamo lavorato fianco a fianco – ha detto – con la neve alta e in situazioni disagevoli per definire le priorità degli interventi. Un grazie sincero per questa iniziativa di Autostrade che rappresenta un valido aiuto ad uscire rapidamente dall’emergenza”.

Kia Motors e Hyundai Sponsor per Euro 2016 – Francia

Kia Motors e Hyundai Sponsor per Euro 2016 – Francia

La UEFA ha annunciato l’accordo con Hyundai-Kia come partner automobilistico ufficiale a UEFA EURO 2012 e UEFA EURO 2016.

Con una cerimonia a Seul (Repubblica di Corea), la UEFA ha annunciato l’accordo con Hyundai Motor Company (Hyundai-Kia) come partner automobilistico ufficiale a UEFA EURO 2012 e UEFA EURO 2016.

Con l’accordo, Hyundai-Kia diventa fornitore esclusivo di veicoli e autobus ufficiali per le prossime edizioni del Campionato Europeo UEFA, competizione di bandiera per nazionali dell’organo di gioverno del calcio europeo.

Oltre che a EURO 2012 e 2016, Hyundai-Kia sarà partner ufficiale per tutte le competizioni che rientrano nel programma commerciale UEFA EUROTOP fino al 2017, ovvero il il Campionato Europeo UEFA Under 21 (2011, 2013, 2015 e 2017), il Campionato Europeo UEFA femminile (2013 e 2017) e il Campionato Europeo UEFA di futsal (2012, 2014 e 2016).

Nell’ambito del contratto, che comprende una sponsorizzazione televisiva integrata in Europa, Hyundai-Kia attiverà i due marchi Hyundai e Kia nelle campagne promozionali e di marketing.

Hyundai Motor Company è partner della UEFA sin da UEFA EURO 2000 in Belgio/Olanda e ha fornito il parco veicoli a UEFA EURO 2004 e UEFA EURO 2008, garantendo un trasporto sicuro e confortevole di giocatori, funzionari e ospiti nelle varie sedi.

A proposito dell’accordo, David Taylor (CEO di UEFA Events SA) ha dichiarato: “Siamo lieti di avere Hyundai-Kia come partner automobilistico ufficiale anche alle prossime due edizioni del Campionato Europeo UEFA, compreso UEFA EURO 2012 in Polonia/Ucraina. Non vediamo l’ora di portare a nuovi livelli una collaborazione già fruttuosa che risale a UEFA EURO 2000”.

Nel corso della cerimonia Mong-Koo Chung, Presidente di Hyundai Motor Company, ha commentato: “La partnership tra Hyundai la UEFA negli ultimi 10 anni è stata la piattaforma perfetta per raggiungere i clienti europei e innalzare il profilo di Hyundai-Kia in Europa, la casa del calcio. Siamo entusiasti di prolungare la collaborazione, per crescere insieme alla UEFA e raggiungere i obiettivi di marketing comuni”.

UEFA Events SA è una società interamente controllata dalla UEFA ed è stata creata per amministrare le operazioni commerciali e legate agli eventi dell’organo di governo del calcio europeo.

Pokémon Go, al volante sono un pericolo. L’incidente stradale è dietro l’angolo

Pokémon Go, al volante sono un pericolo. L’incidente stradale è dietro l’angolo

Un giocatore si è schiantato contro un albero, un altro invece è finito addosso ad un’auto della polizia. E’ emergenza per la distrazione che la popolare app provoca in chi è alla guida. Ma c’è chi ci guadagna!

È trascorsa poco più di una settimana dal lancio di Pokémon Go, il gioco per smartphone al confine tra videogioco e mondo reale, ma la sua popolarità è esplosa con viralità ed impatto sociale così forti – ha più utenti quotidiani di Twitter e più interazioni sociali di Facebook – da influenzare attivamente la vita reale: l’area più colpita è proprio la mobilità. Pubblicato Mercoledì scorso, Pokémon Go è un gioco da dispositivo mobile che consente di catturare più di 150 Pokémon, mostri colorati e simpatici cartoni animati (la prima serie risale a circa vent’anni fa), che vengono “proiettati” con estremo realismo nell’applicazione fotocamera del telefono: tecnica informatica chiamata realtà aumentata.

Per catturare tutti i Pokémon, i giocatori devono dunque avventurarsi fisicamente in lungo e in largo, facendo trekking a piedi o in sella o ancora su autobus e guidare/farsi guidare magari dall’altra parte della città, con il sogno di diventare maestro di Pokémon. Dal momento che il gioco dipende così pesantemente da elementi del mondo reale, però, sta sviluppando negli utenti un rapporto estremamente “adesivo” con i vari mezzi di trasporto, nonché nel modo in cui si decide di spostarsi di luogo in luogo. Per certi versi la cosa è divertente o persino affascinante, ma per altri può diventare addirittura pericolosa: ecco di seguito, in particolare, i modi più strani in cui la… moda dell’anno si intreccia con i mezzi di trasporto.

La Polizia vede il gioco come un pericolo per la sicurezza, se si sceglie di guidare, ed in realtà alcuni utenti sono già stati coinvolti in incidenti stradali: un giocatore si è schiantato contro un albero mentre era alla ricerca di una cattura difficile, un altro è finito addirittura contro un’auto della polizia in Quebec. Parallelamente, diverse metropolitane stanno incoraggiando il gioco, come quella di Los Angeles attraverso il suo account Pokémon Go Twitter che anticipa i luoghi all’interno delle proprie linee. Divertente, ma molto promozionale. Ci sono poi giocatori che arrivano ad assumere autisti Pokémon Go: per i “Pokétours” si parte da 15 dollari l’ora.

Commercialmente, sorridono le piccole imprese che stanno registrando picchi stellari di avventori pedonali: Pokémon Go incoraggia a camminare ancora di più, avvantaggiando il reddito di negozi e ristoranti prettamente urbani. Una pizzeria di New York ha aumentato il suo traffico ben del 75%, diverse altre stanno crescendo enormemente solo perché risultano “punti caldi” nella ricerca delle creature più rare o degli oggetti che aiutano nella caccia. Si sono però già registrati crimini organizzati correlati al gioco: in Missouri (Usa), diversi giocatori attirati in un parcheggio pubblico indicato come richiamo di numerosi Pokémon da catturare, si sono visti derubati a mano armata dalla banda che aveva organizzato la trappola.

Il fenomeno di gioco incoraggia i viaggi su strada più tentacolari, con le relative esperienze di gioco che vengono poi diffuse via internet ad altri utenti. Dettagli e consigli non sono particolarmente sviluppati, quindi i giocatori si mettono in strada personalmente per “cercare” soluzioni e condividerle online. In generale, si registra molta più gente per strada: vengono favorite le interazioni personali dirette e la scoperta attiva del territorio, al posto dell’isolamento casalingo dei giochi tradizionali. Senz’altro un beneficio anche per città, imprese e sistemi di trasporto… per lo meno finché si tiene lo sguardo alto evitando di inciampare in un bidone della spazzatura.

Pokémon Go

Pokémon Go

Continuano gli incidenti stradali: in Italia investito un 14enne che cercava i mostriciattoli

Forti polemiche anche in Germania: persino nel campo di concentramento di Auschwitz si possono catturare i personaggi del gioco. Ma la Nintendo, per ora, tace

Dopo lo scontro per le strade dell’americana Baltimora, anche in Italia si hanno incidenti a causa di Pokémon Go: un 14enne di Giulianova (Teramo) è stato investito da un’auto mentre, in bicicletta, cercava di catturare un mostriciattolo. Il baby ciclista, vivo per miracolo, ha raccontato dal letto dell’ospedale la sua disavventura, che poteva finire in tragedia. Nel Nolano, invece, una trentenne è stata travolta da un’automobilista che, mentre guidava, inseguiva un Pokémon.

Anche all’estero non si placano le polemiche sul gioco della Nintendo. Trovare i Pokémon è possibile ovunque, anche in posti decisamente non adatti al gioco. Tra gli altri, il campo di concentramento di Auschwitz, dove Pikachu, Bulbasaur e gli altri mostriciattoli sono stati trovati tra le lapidi del memoriale dell’Olocausto. Altri luoghi hanno chiesto alla Nintendo di essere esclusi dal gioco, ma – per ora – senza successo.

Alfa Romeo Stelvio vs Porsche Cayenne

Alfa Romeo Stelvio vs Porsche Cayenne

IL PRIMO SUV DI ALFA ROMEO

Fin dalle sue origini, Alfa Romeo ha creato modelli capaci di cambiare il nostro modo di guidare e amare le auto: capolavori di design e ingegneria Made in Italy, che continuano ad essere ammirati e imitati in tutto il mondo. Oggi, dopo più di 106 anni storia, il Brand presenta una novità assoluta. Potenti motori in alluminio che offrono la miglior accelerazione della categoria, nuova trazione integrale Q4, un perfetto bilanciamento del peso 50/50, sistemi tecnologici in anteprima mondiale, il miglior rapporto di sterzo della categoria e un albero di trasmissione in fibra di carbonio: Stelvio è nato per essere all’altezza delle aspettative di ogni vero guidatore appassionato, riuscendo a coniugare tutto il comfort e la versatilità di un SUV tradizionale con l’indomabile spirito sportivo che solo Alfa Romeo può offrire.

Identità Cayenne

Fondiamo famiglie. Costruiamo case. Conquistiamo vette. Appena raggiungiamo un obiettivo, già se ne profila un altro. Ma non possiamo fermarci?

No. Non ci riusciamo. E neanche lo vogliamo. Poiché per noi le cose vanno bene solo quando vanno ancora meglio. Perché? Perché siamo degli entusiasti. Perché trasformiamo l’immobilità in accelerazione. E la vita quotidiana in momenti ricchi di entusiasmo.

Cosa c’entrano in tutto questo le vetture? Niente. Ma le vetture sportive, sì. Senza entusiasmo una vettura sportiva non si costruisce. E non si guida.

Ed è esattamente quello che vogliamo: guidare, con passione, una vettura che domina sia i tragitti quotidiani che le temibili curve di Laguna Seca, controlla lo sprint come la lunga distanza. Per l’intera famiglia e allo stesso tempo solo per noi. E che, soprattutto, sia una Porsche.

Dinamicità, cinque porte, versatilità, comfort. La Cayenne prosegue il suo cammino con coerenza. Con un design affilato, intelligenti sistemi di assistenza al guidatore, propulsori efficienti, potenza elevata. E con il nuovo Porsche Communication Management (PCM) incluso modulo di navigazione, per garantire un adeguato sistema di Infotainment.

Ad esempio, con modulo Connect Plus opzionale, connessione internet wireless, navigazione online, Apple® CarPlay e Porsche Car Connect. Così, la Cayenne si reinventa e va avanti. Direttamente nel futuro.

In fondo, si tratta solo del momento in cui girate la chiave nel blocchetto di accensione. E delle sensazioni che si scatenano all’istante.

La Cayenne. Entusiasta per natura.

I Vantaggio Del Noleggio a Lungo Termine

I Vantaggio Del Noleggio a Lungo Termine

Noleggio Lungo Termine vetture aziendali: un mercato in costante crescita

Noleggio Lungo Termine vetture aziendali: un mercato in costante crescita

Il mercato del noleggio lungo termine sembra aver imboccato la propria autostrada, tanto procede spedito con ritmi di crescita davvero importanti.
Già il 2014 infatti aveva visto il business NLT compiere un deciso passo in avanti rispetto al 2013, e il 2015 conferma in modo molto positivo questa crescita.

I dati del noleggio lungo termine del 2015

Tutto ciò trova conferma ufficiale nel 15° Rapporto ANIASA (Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici) pubblicato a fine Maggio a Milano con il patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

I dati che emergono dallo studio sono incontrovertibili: nel 2015 sono 40.000 i veicoli commerciali in più presenti nelle flotte aziendali rispetto al 2014 (incremento del +7%) e soprattutto viene anche alla luce un altro aspetto tutt’altro che trascurabile; oggi non sono più soltanto le grandi imprese ad affidarsi al noleggio lungo termine per le proprie flotte auto, ma sempre di più stanno crescendo le percentuali di NLT per le medie e piccole aziende, i liberi professionisti e addirittura i privati.

Tabella riassuntiva noleggio a lungo termine ultimi 3 anni

Questo il quadro generale delineato schematicamente in alcune righe del report:
“Con un immatricolato di 317.000 unità, giunto a rappresentare quasi il 20% del mercato autovetture, una clientela forte e consolidata di 65.000 aziende e 2.700 PA e di 12mila contratti di noleggio al giorno per esigenze di breve termine, un fatturato che supera i 5,4 miliardi di euro: sono questi i numeri che riflettono un trend in ascesa, con graduale affermazione del concetto di utilizzo su quello di proprietà.”

E se il totale delle vetture commerciali (auto + furgoni) ha avuto nel 2015 un aumento in percentuale del 16%, se facciamo un focus sul segmento delle sole auto, l’incremento è addirittura del 18%, con un balzo in avanti di 30.000 unità. Questi dati, trasposti in ambito macroscopico, ci dicono che le nuove immatricolazioni per il noleggio a lungo termine rappresentano da sole il 12% di tutte le nuove vetture immesse sul mercato automobilistico.

distribuzione fatturato contratti noleggio tipologia veicolo

Per quanto riguarda la tipologia di vettura facciamo una nota speciale per il noleggio a lungo termine dei SUV (crossover e fuoristrada) che ha segnato un +6%, passando dal 15% al 21%, che si traduce in +40.000 unità immesse su strada. Questo dato è particolarmente significativo in quanto ci fa capire come il trend generalizzato dei SUV (basta vedere l’esplosione di modelli per tutte le più note marche di auto, da quelle di fascia media a quelle luxury) si sia riversato anche nel settore del noleggio.

I dati del 2016 sull’autonoleggio

I dati disponibili al momento sul 2016 confermano ancora il trend di crescita del mercato auto, che a Settembre segna per il 28° mese consecutivo un segno “più”, che porta i primi nove mesi di questo anno a chiudersi con un +17% circa rispetto agli stessi del 2015.
In questo contesto molto positivo volano anche le vendite di auto alle agenzie di noleggio a breve e lungo termine, che segnano rispettivamente un +78,9% e un +31%.

Le case automobilistiche che fanno registrare le maggiori impennate di vendita sono FIAT, Land Rover e Volkswagen. Per quanto riguardala motorizzazione crescono diesel, benzina, ibride ed elettriche, mentre si assiste ancora ad una leggera contrazione per le auto a metano e quelle a gpl.

Scenari futuri della mobilità

Forse è ancora presto per parlare di cambio epocale, ma i segnali che la mobilità stia cambiando ci sono tutti, soprattutto per ciò che riguarda il mutamento di mentalità, che sta spostando l’attenzione dei clienti dal concetto di proprietà a quello di utilizzo del veicolo (car sharing e noleggio le principali responsabili di questo cambio di paradigma).

Altro cambiamento molto importante è che il noleggio lungo termine sta interessando sempre di più anche le famiglie, dunque il settore mobilità dei privati, anche grazie al grosso sforzo che le agenzie di noleggio hanno fatto (e stanno facendo) per riorganizzare servizi e flessibilità contrattuali per andare incontro (e incentivare) questa nuova nicchia emergente.

Noleggio lungo termine per i privati

Ecco ancora alcune righe estratte dal report per quanto riguarda il trend NLT per i privati:
“E con il miglioramento dell’offerta da parte dei maggiori operatori, da poco presenti anche sui media televisivi, i risultati cominciano ad arrivare. Quasi in contemporanea con l’ultima parte della crisi, nell’ultimo triennio si è verificata una crescita del 300%, in pratica a fine 2015 sono oltre 10.000 i clienti privati, dotati quindi solo di codice fiscale, che si affiancano alle 65.000 aziende e 2.700 PA clienti del noleggio a lungo termine.”

NOLEGGIO LUNGO TERMINE: DEDUCIBILITA’ E DETRAIBILITA’ IVA 2017

NOLEGGIO LUNGO TERMINE: DEDUCIBILITA’ E DETRAIBILITA’ IVA 2017

Ottime notizie per imprese e professionisti che utilizzano auto o veicoli commerciali per la propria attività. L’Europa ha infatti concesso una proroga all’Italia per la detraibilità dell’IVA al 40% su tutti i veicoli utilizzati da aziende o professionisti. In arrivo anche un super ammortamento.

Detraibilità IVA 40% anche nel 2017

Anche per il triennio 2017-2019 imprese e professionisti potranno usufruire del 40% di detraibilità dell’IVA sui mezzi utilizzati per l’attività lavorativa. Grazie a questa proroga restano quindi in vigore le regole dell’anno precedente per i veicoli stradali a motore per trasporto persone o cose, con portata inferiore a 35 quintali e con massimo 8 posti, oltre al conducente. Mentre sui veicoli esclusivamente aziendali, (quelli senza i quali un soggetto non potrebbe svolgere il proprio lavoro) la detrazione dell’IVA sale al 100%. I mezzi in questione sono:

  • Veicoli per il trasporto di bene merce;
  • Taxi;
  • Scuola guida;
  • Aziende noleggio o leasing.

Cos’è e come funziona la detraibilità dell’IVA

In modo tecnico e semplicistico è la possibilità di portare a detrazione l’IVA sull’acquisto di auto o veicoli e le relative spese dalla dichiarazione dei redditi.

In base alla proroga dell’UE è previsto che la detrazione IVA sia al 40% su tutti i veicoli a motore  adibiti al trasporto stradale di persone o beni la cui massa totale non superi 3.500 Kg, il cui numero di posti a sedere, non sia superiore a otto, (escluso quello del conducente) e che non sono utilizzati esclusivamente nell’esercizio dell’attività di impresa o della professione (uso promiscuo).

Tale limite di detrazione IVA al 40%, è presente perché c’è l’ideologia che l’auto sia utilizzata all’interno dell’attività professionale, sia a fini esclusivamente aziendali che personali.

Inoltre l’IVA è detraibile anche per quanto riguarda i costi di custodia, manutenzione e riparazione, transito stradale, acquisto di carburanti e lubrificanti.

In definitiva, imprese o professionisti possono usufruire della:

  • Detraibilità IVA al 40% sul costo di acquisto dell’auto, manutenzione, carburante, ecc, se l’uso è promiscuo;
  • Detraibilità IVA 100% sul costo di acquisto dell’auto e sui costi connessi, se dimostra l’utilizzo esclusivo dell’auto ai fini dell’attività professionale o aziendale.

Riepilogo detrazione IVA su veicoli aziendali

Detraibilità IVA autocarri se uguali o superiori a 35 quintali: si può detrarre l’IVA al 100% sia sul costo d’acquisto che sugli oneri connessi compresi i pedaggi autostradali.

Detraibilità IVA autovetture o autocarri inferiori a 35 quintali:

  • uso promiscuo: detrazione IVA del 40%, anche per le spese d’impiego. Il costo è ammortizzabile al 20% (con il limite di 18.076€ aumentato a 25.306,39€ per gli acquisti dal 15/10/2015 al 31 dicembre 2016 e a 21.691,188€ per gli acquisti dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2017). Le spese d’impiego si deducono sempre al 20%.
  • uso esclusivo: detrazione IVA al 100% anche sulle spese d’impiego. Il costo è ammortizzabile al 20% con il limite di 25.306,39€ se l’acquisto è effettuato dal 15/10/2015 al 31 dicembre 2016, e di 21.691,188€ se invece è effettuato nel corso del 2017. Per i professionisti, la deduzione è ammessa solo per un veicolo.

Per i mezzi nuovi acquistati tra il 15.10.2015 e il 31.12.2016 la Legge di Stabilità 2016 ha previsto l’incremento del 40% del costo di acquisizione e di conseguenza l’aumento nella medesima misura dei limiti di deducibilità.

La nuova Legge di Bilancio 2017 invece ha riconfermato il super ammortamento precedente riducendone però la percentuale dal 140% al 120% per gli acquisti effettuati tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2017.

Super ammortamento 2017:  limiti di deducibilità

  •  Auto aziendali acquistate entro il 14 ottobre 2015: la deducibilità è del 20% mentre il limite di costo ammortizzabile è pari a 18.076€ in 4 anni (3.615€ l’anno);
  • Auto aziendali acquistate dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016: limite di deducibilità maggiorato grazie al super ammortamento del 140%, e costo massimo ammortizzabile aumentato fino a 25.306,39€ in 4 anni (5.061,27€ all’anno);
  • Auto acquistate dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2017: deducibilità del 120% e costo massimo ammortizzabile di 21.691,188€ per effetto del nuovo super ammortamento auto 2017;
  • Auto a noleggio: è aumentato da 3.615,20€ a 5.164,57€ il limite annuo alla deducibilità dei costi di locazione e di noleggio per i veicoli utilizzati da agenti o rappresentanti di commercio.

In sintesi possiamo riassumere la deducibilità auto con il nuovo super ammortamento 2017 così:

  • 691,188€ per auto e autocaravan;
  • 987,408€ per auto utilizzate da agenti o rappresentanti;
  • 957,99€ per i motocicli;
  • 479,99€ per i ciclomotori.

Rientrano in questi limiti anche le auto a km 0 (acquistate da imprese o professionisti), auto in esposizione e auto a noleggio lungo termine, in quest’ultimo caso però, solo per le società concedenti per le quali sono beni strumentali a deducibilità integrale.

Il servizio “Be Free” si aggiorna introducendo “Be Free PRO” e “Be Free PRO PLUS”

Il servizio “Be Free” si aggiorna introducendo “Be Free PRO” e “Be Free PRO PLUS”

Nata nel 2016 grazie ad una collaborazione tra Fiat e Leasys, la soluzione di mobilità Be Free è una novità pensata e riservata solo ai privati, a condizioni prestabilite e standard, che include assicurazione, bollo e app dedicata per smartphone, a partire da 199€ mensili per 48 mesi con pacchetto da 60.000 km. Non prevede nessun tipo di anticipo ed è restituibile già dopo 12 mesi, senza il pagamento di nessuna penale.

Be Free PRO

La prima novità del 2017 è la versione PRO, ancora più modulare, riservata però solo a liberi professionisti con partita iva e ditte individuali, è più flessibile di un noleggio a lungo termine classico in quanto non prevede penali anche se si restituisce dopo i primi 24 mesi. Inoltre la soluzione Be Free Pro permette di avere assicurazione, bollo e app dedicata, a partire da 179€ mensili per 48 mesi e 100.000 km, senza nessun tipo di anticipo.

Be Free PRO PLUS

In più, oltre alla già vantaggiosa offerta Pro, è nata anche la PRO PLUS, che include copertura e riparazione danni, assicurazione furto/incendio e prevede la manutenzione ordinaria e straordinaria del veicolo con annesso anche un treno di gomme. Come per la Pro, anche la Be Free Plus è riservata a liberi professionisti e ditte individuali.

Per saperne di più sulla formula o per richiedere un preventivo gratuito e senza impegno, visita il nostro sito Click Noleggio.

NOLEGGIO AUTO LUNGO TERMINE PER PRIVATI

NOLEGGIO AUTO LUNGO TERMINE PER PRIVATI

Noleggio auto a lungo termine per privati? Scopri perché conviene!

Fino anche soltanto ad un anno fa il noleggio auto a lungo termine per privati sembrava davvero una mission impossible! Infatti, proprio il termine “missione impossibile” era stato utilizzato nel titolo di un articolo pubblicato su Quattroruote nel mese di novembre 2015, nel quale si mostrava come, da un’indagine condotta realmente sul campo tra le principali agenzie di NLT di Milano e Roma e Ferrara, in realtà quasi nessuna fosse realmente pronta ad “accendere” un noleggio lungo termine per un privato.
Poche le informazioni e molto frastagliate, venditori impreparati su domande precise riguardanti condizioni contrattuali e costi, ed infine veramente molto differenti i vari preventivi ottenuti per lo stesso modello di auto.

Noleggio Lungo Termine Privati: oggi le cose sono cambiate.

Oggi però le cose sono molto cambiate. Sulla spinta di una richiesta sempre più pressante, l’offerta di noleggio auto a lungo termine per privati si è strutturata in fretta e dai primi mesi del 2016 è ormai una realtà consolidata di moltissime agenzie, tra cui noi di CLICK NOLEGGIO.

Dunque, anche per un semplice privato cittadino, oggi può risultare molto conveniente il noleggio a lungo termine di un’autovettura (minimo 12 mesi / massimo 60 mesi) rispetto al suo acquisto, soprattutto se si ha come abitudine quella di cambiare il proprio veicolo intorno ai 5 anni (o prima). E’ bene qui ricordare, infatti, che un’auto in 3 anni perde circa il 50% del suo valore originario.

Proponiamo qui sotto sotto un elenco che schematizza i principali punti di forza di un noleggio a lungo termine per un privato:

  • Certezza della spesa: un solo canone mensile in cui è incluso tutto, e dunque nessun costo aggiuntivo inaspettato. Coperture assicurative, bollo, manutenzione ordinaria e straordinaria, carro-attrezzi in caso di auto ferma, cambio gomme e vettura sostitutiva; solo il rifornimento di carburante rimane a carico del cliente. Inoltre, se hai un usato di proprietà, è possibile darlo in permuta e passare al noleggio sfruttando l’incasso come anticipo sul noleggio stesso e dunque abbassandone il canone mensile.
  • Risparmio: se cambi auto ogni 4/5 anni circa, grazie alle nostre proposte per il noleggio a lungo termine per privati su modelli citycar e utilitarie, puoi arrivare a risparmiare anche fino al 30%;
  • Zero problemi: non devi preoccuparti di nulla e per qualsiasi problema avrai sempre un solo e unico referente (l’agenzia di autonoleggio) che si muoverà per te per fissare appuntamenti con ditte terze quali meccanici, carrozzieri, gommisti, ecc. Dunque per te anche un grosso risparmio di tempo e di stress, di imprevisti e di possibili fregature, finalmente libero dalla proprietà e dai problemi e pensieri che questa comporta!
  • Sempre informato: troverai presso l’agenzia di autonoleggio il tuo consulente dedicato che ti fornirà informazioni sempre aggiornate sia sul tuo contratto specifico, sia a 360° sul mondo dell’auto in generale e del noleggio a breve e lungo termine.

Noleggio a lungo termine: ancora non sei convinto?

Se sei interessato al noleggio a lungo termine come privato (ovvero senza partita iva) ma nutri ancora dei dubbi e delle perplessità, ti invitiamo a contattarci per telefono o di persona, senza impegno alcuno. Ti invitiamo a parlare liberamente e ad esprimere tutte le tua domande in modo da avere il quadro dell’offerta chiaro sotto ogni punto di vista (puoi comunque già trovare molte risposte alla pagina FAQ del nostro sito).

Il noleggio a lungo termine può rivelarsi davvero una grande opportunità a cui forse non avevi mai pensato e non sfruttarla per mancanza di conoscenza sarebbe veramente un grave peccato.

Ricorda infine che allo scadere del periodo stabilito per il noleggio a lungo termine puoi scegliere liberamente tra le tante possibilità a tua disposizione:

  1. noleggiare una nuova vettura, con le stesse caratteristiche o cambiando il modello;
  2. prorogare il noleggio del mezzo fino al raggiungimento dei km contrattualizzati (se non avessi raggiunto i chilometri preventivati in fase di contratto);
  3. acquistare la vettura che ha utilizzato per il periodo di noleggio;
  4. terminare il noleggio a lungo termine restituendo gratuitamente la vettura che hai utilizzato.

Per concludere: sappiamo bene che un articolo su internet può non bastare a farti optare per il noleggio a lungo termine; ti suggeriamo allora di parlarne con amici, colleghi e parenti per scoprire se qualcuno di loro non stia già facendo esperienza di questa nuova opportunità così da consigliarti al meglio e fornirti tutte le informazioni che cerchi. Noi di CLICK NOLEGGIO restiamo comunque a completa disposizione e senza alcun impegno per fornirti tutto il supporto necessario.

Fiat ci riprova con Amazon: 500 a noleggio lungo termine direttamente online

Fiat ci riprova con Amazon: 500 a noleggio lungo termine direttamente online

Noleggio lungo termine

Dopo l’apertura del Fiat Store sulle pagine di Amazon, FCA inaugura una nuova collaborazione con il colosso delle vendite online. Leasys Be-Free è il noleggio a lungo termine per Fiat 500, in offerta speciale solo su Amazon, e dopo 13 mesi puoi restituirla senza penali.

Il vantaggio più grande della proposta online è la possibilità di restituire l’auto al tredicesimo mese, senza nessuna penale. Se si volesse invece arrivare alla naturale scadenza del contratto, la durata è di 48 mesi e 60.000 km totali. Sono compresi nel canone anche la copertura RCA, la tassa di proprietà, assistenza stradale, oltre all’app Leasys per la gestione di tutti i servizi e infomobilità Leasys I-care Smart. Con un canone maggiorato di 289 euro si accede anche alla copertura furto e incendio e riparazioni.

Per accedere alla proposta è sufficiente richiedere un contatto a Click Noleggio. A questo punto si verrà ricontattati da un addetto Click Noleggio a lungo termine, per ottenere nel più breve tempo possibile la documentazione per perfezionare la richiesta del contratto. Fiat infatti ha scoperto tramite dei sondaggi che circa il 50% degli italiani è disposto a ordinare una vettura online, e quasi tutti desiderano la consegna nella concessionaria più vicina.

Arriva il telelaser, la nuova arma dei vigili urbani

Arriva il telelaser, la nuova arma dei vigili urbani

Noleggio Lungo Termine

Dalle auto agli scooter, passando per le moto. Tutti coloro che non rispetteranno i limiti di velocità saranno “prede” facili per il telelaser. Il nuovo strumento è entrato in azione sulla Pontina, strada ad alto scorrimento, considerata, anche, una delle più pericolose d’Italia, e in appena cinque ore gli agenti hanno scattato 220 fotografie di veicoli che procedevano a velocità superiore ai 90 Km/h, con punte di 190 km/h.

Così dopo la decisione della Cassazione di ridurre i tempi del “giallo” ai semafori, arrivano nuovi strumenti (sempre più tecnologici e precisi) per beccare gli automobilisti più indisciplinati. Ma non c’è solo il Telelaser a spaventare gli automobilisti più furbi. In molte città i vigili hanno in dotazione il “Targa System”. Nelle prime 2 ore di attività, alle porte di Roma, sono state notificate oltre 100 multe tra i circa 600 veicoli controllati: tra questi, 36 infrazioni sono state per circolazione con assicurazione scaduta e altre 48 per la mancata revisione del veicolo. Il suo funzionamento è davvero semplice: le telecamere leggono la targa delle automobili che si stanno avvicinando all’area in cui si trova la pattuglia è in servizio. A quel punto, il “Targa System” interroga i database collegati (ad esempio del Ministero dell’interno e della motorizzazione), i quali in meno di 3 secondi inviano agli agenti “vita, morte e miracoli” sui veicoli irregolari che stanno per raggiungerli, dando loro modo di estrarre la paletta e fermarli per un ulteriore controllo. Un sistema che può funzionare anche di notte, con la pioggia e in condizioni di visibilità scarsa. Oltre ai controlli su assicurazioni, revisioni e furti, il sistema segnala anche i veicoli inseriti nelle black-list o sottoposti a fermo amministrativo.

E a Roma è attivo anche lo “Street Control”, un super-vigile elettronico capace di fare fino a 6 multe al minuto. Anche questo strumento è dotato di telecamera che permette ai vigili urbani di immortalare le auto parcheggiate in doppia fila e in divieto o veicoli rubati.

Più sicurezza per i bimbi in auto: la nuova normativa sui seggiolini per il 2017

Più sicurezza per i bimbi in auto: la nuova normativa sui seggiolini per il 2017

Nel 2017 sono previste novità per la normativa sui seggiolini auto: l’obiettivo è quello di aumentare la sicurezza dei bambini quando si viaggia.
COSA PREVEDE LA LEGGE ATTUALE

La legge prevede l’obbligo dell’uso del seggiolino per bambini fino ai 150 centimetri d’altezza. Ma per i bambini che si avvicinano al limite di 150 cm altezza si possono utilizzare i cosiddetti rialzi che hanno la funzione di tenere il bambino ben posizionato con la cintura allacciata.

I RIALZI AVRANNO LO SCHIENALE DAL GENNAIO 2017

«In pratica, per i bambini fino a 125 centimetri d’altezza saranno prodotti, in base alla normativa R129, rialzi con schienale. I modelli di rialzi senza schienale per bambini sotto i 125 cm già sul mercato resteranno ancora in vendita» spiega l’ingegnere dell’area tecnica dell’Aci, Luigi Di Matteo.

DALL’ESTATE 2017 IN VIGORE LA FASE 2 DELLA NUOVA NORMATIVA R 129

«Questa seconda fase della normativa riguarderà i seggiolini auto per bambini dai 100 cm di altezza. Rispetto alla fase 1 della R129, che prevedeva seggiolini dotati unicamente di connettori ISOFIX per i bambini di altezza fino a 105 cm, la fase 2 della R129 prevede anche il fissaggio con le cinture per i seggiolini auto per bambini da 100 a 150 cm. Quando la fase 2 R129 (R129-02) entrerà in vigore (estate 2017), non sostituirà la normativa R44/04, ma entrambe le legislazioni continueranno a coesistere. Di conseguenza, i consumatori potranno scegliere se acquistare o meno seggiolini auto omologati secondo la più recente normativa».

MULTE PIÙ SALATE
Come riporta Altroconsumo, poi, con la nuova norma si pagheranno anche multe più salate – da 80 a 323 euro – se il bambino in auto non è sul seggiolino. In caso di recidiva, dopo due multe nell’arco di due anni verrà sospesa la patente per un periodo tra 15 giorni e 2 mesi.

Alcune Novità presentate al Salone dell’Auto di Ginevra

Alcune Novità presentate al Salone dell’Auto di Ginevra

Dal 9 al 19 marzo 2017 è andato in scena il Salone dell’Auto di Ginevra, forse l’evento più importante dell’anno incentrato sul mondo dei motori. Quest’anno il Salone di Ginevra giunge alla sua 87° edizione con novità a tutto campo.

I riflettori sono puntati sulle nuove tecnologie di guida autonoma e sulle nuove frontiere della mobilità, dall’elettrico all’idrogeno. Tra le anteprime più attese troviamo la nuova Audi Q8 Concept, la BMW X2 e le diverse anteprime del gruppo FCA. Attese anche le francesi, da cui ci si aspetta un ritorno della Picasso in Citroen ed una sportiva per DS, anche se è ancora da confermare. Attesa invece al grande ritorno la Renault Alpine.
Con tutte le probabilità poi Ferrari ci farà vedere dal vivo la J50, ed è attesa al varco anche la nuova generazione di punta per Lamborghini.

Ampio spazio poi è stato dedicato ai preparatori, da Brabus a Koeninsegg.

Quanti sono i vantaggi del noleggio auto a lungo termine? Tanti, ecco l’elenco completo…..

Quanti sono i vantaggi del noleggio auto a lungo termine? Tanti, ecco l’elenco completo…..

Vantaggi del Noleggio Lungo Termine

Canone Omnicomprensivo. Nel contratto di affitto sono compresi tutti i servizi essenziali per l’auto quali bollo, assicurazione, manutenzioni, pneumatici e vettura sostitutiva. Nessuna seccatura, dovrai solo guidare.
Nessun Appesantimento Finanziario. Noleggiare un’auto o un furgone a lungo termine ti permette di non intaccare le tue linee di credito bancarie: l’intero onere dell’acquisto del veicolo verrà sostenuto dalla società di noleggio.
Vantaggi Economici. A differenza del leasing non devi sostenere nessun costo di istruttoria, nessuna spesa di incasso e nessuna rata finale. Il vantaggio economico del noleggio può arrivare ad un 30% in meno rispetto al costo di leasing ed acquisto.
Certezza dei Costi. Il canone di noleggio non subirà variazioni nel corso del contratto, permettendoti di pianificare con estrema precisione quelli che saranno i costi di gestione della tua auto.
Nessuna esposizione bancaria: il noleggio, a differenza di leasing e finanziamento, non comporta la segnalazione in CRIF o Banca d’Italia.
Interlocutore Unico.Per qualsiasi problema o questione relativa alla tua auto potrai sempre rivolgerti ad un interlocutore unico: noi.
Nessun Problema con l’Usato. Non dovrai più preoccuparti di rivendere il tuo usato al termine: potrai decidere di attivare un nuovo contratto di noleggio o semplicemente restituire l’auto senza ulteriori spese.
Risparmio di Tempo. Delegando la gestione burocratica e amministrativa a noi potrai focalizzarti sul tuo core business, restando libero dalle incombenze e problematiche legate alla gestione dei veicoli aziendali.
Pronta Consegna. Tramite il servizio di ricerca di vetture in pronta consegna potremo abbattere i tempi di attesa legati alle tempistiche produttive e di consegna del veicolo.
Valutazione dell’Usato. Offriamo gratuitamente la valutazione del veicolo usato da smaltire per poter passare a noleggio.

Variabili da considerare nel noleggio a lungo termine

Variabili da considerare nel noleggio a lungo termine

Variabili da considerare nel noleggio a lungo termine

Auto in permuta. Al momento dell’acquisto potremmo avere una nostra auto da dare in permuta, quindi la spesa sostenuta sul nuovo sarebbe più bassa. Ricordiamo che se decidessimo di avviare per sempre una formula di noleggio, potremmo vendere la nostra vecchia auto ad un privato, oppure in contanti – ma molto svalutata – a una concessionaria che acquista senza vendita di nuovo.

Sconto della concessionaria. Al momento dell’acquisto del nuovo, ci potrebbero essere sconti ed incentivi della casa che abbassano il prezzo da noi stimato, che è quello ufficiale di listino.

Valore dell’usato. Consideriamo che il deprezzamento di un’auto è circa 20% istantaneo, al momento dell’acquisto, più circa 800€ annue (per una Golf). In pratica il valore della nostra auto dopo 3 anni sarà di circa 14.000 €. Se andassimo ad acquistare un‘altra auto, avremmo questo valore – forse ancora più basso perché la concessionaria dovrà marginarci – che in caso di termine del noleggio non avremmo.

Acquisto a km 0. Nel calcolo non abbiamo nemmeno considerato la possibilità di acquistare una Golf a chilometri zero, con cui si andrebbe a scendere almeno di 3-4.000 €, rendendo il noleggio ancora meno conveniente.

Noleggio a lungo termine e noleggio a breve termine

Noleggio a lungo termine e noleggio a breve termine

Noleggio a lungo termine e noleggio a breve termine

Una sostanziale differenza va fatta tra noleggio a lungo termine e noleggio a breve termine. Il noleggio a lungo termine prevede un contratto stipulato con l’operatore che va dai 24 ai 60 mesi, con rate mensili fisse, come abbiamo già detto. Il noleggio a breve termine, invece, riguarda tutti quei casi in cui l’auto viene noleggiata temporaneamente, da un giorno fino anche a sei mesi.

Il noleggio a breve termine prevede tariffe che variano in base al periodo, e sono più basse quanto più si allunga il periodo di noleggio. Uno dei vantaggi di questa formula è che l’auto può essere riconsegnata anche in sedi diverse della stessa compagnia di noleggio.

Questa formula è una soluzione molto utilizzata da privati ed aziende che necessitano di un’auto per spostamenti brevi (da uno a più giorni), per sostituire veicoli in assistenza, o per specifiche esigenze aziendali (dotare di auto un collaboratore temporaneo, ad esempio). Il noleggio a breve comprende l’assicurazione contro furti e sinistri.

Quali servizi comprende il noleggio a lungo termine?

Nel noleggio a lungo termine sono generalmente compresi (o comunque proposti):

La garanzia assicurativa RCA (solitamente con incendio e furto) e l’assistenza telefonica per compilare i moduli CAI in caso di incidente;
Il bollo;
La gestione del sinistro: dall’assistenza stradale post-incidente, all’auto sostitutiva durante il periodo di riparazione;
La manutenzione ordinaria e straordinaria: i tagliandi prestabiliti (di solito ogni 20.000 km) e i guasti improvvisi. Sono gli stessi operatori a contattare e prenotare i tagliandi presso le officine convenzionate;
La sostituzione pneumatici estivi e invernali, da stabilire preventivamente, comprensiva di servizi come equilibratura e convergenza.
Soccorso e assistenza stradale
Tassa di proprietà

Quanto ci costa? Facciamo due conti

Stimiamo come base una Golf 1.6 TDI, che di listino costa 20.600 €, senza sconti del concessionario né permute. Consideriamo come periodo di noleggio 3 anni, e una percorrenza di circa 20000 km. annui.

Assicurazione auto: circa 700€ (che possono essere anche di più, di solito le formule di noleggio comprendono la Kasko, che aumentano il costo della polizza). Vi rimandiamo al nostro preventivatore per calcolare la polizza esatta.
Bollo annuo 200€
Manutenzione: tagliandi ogni 20000, quindi consideriamone 3: circa 250 € cadauno
Pneumatici estivi e invernali + spese di equilibratura e convergenza, per un totale di 60000 km: circa 700€

Totale della spesa con acquisto del nuovo: 24.750 €

Nel calcolo non abbiamo considerato costi imprevisti dovuti a guasti non coperti da garanzia.

La stessa auto noleggiata per 36 mesi costa di media 400€ al mese, più anticipo di 3000 €. L’anticipo è una cifra, che a differenza del deposito, non verrà rimborsata a fine noleggio, quindi è da considerare come spesa viva a tutti gli effetti.

Totale della spesa con noleggio a lungo termine: 17.400 €
n.b. La spesa del carburante, ovviamente, non rientra nel calcolo in quanto è sostenuta in entrambi i casi. Vi invitiamo comunque a fare un conto dei consumi dell’auto che avete intenzione di noleggiare.

Noleggio a lungo termine, Conviene?

Noleggio a lungo termine, Conviene?

Di questi tempi, l’acquisto di un’auto sta diventando un processo sempre più razionale, perché oltre alle considerazioni sul tipo di auto, entrano nell’analisi i calcoli relativi ai consumi, ai costi di manutenzione, alle emissioni inquinanti e molti altri aspetti.

Una delle alternative all’acquisto di un’auto nuova, è il noleggio a lungo termine, una formula che le aziende utilizzano da anni per le proprie flotte, ma che da qualche tempo inizia ad essere presa in considerazione anche da privati e liberi professionisti.

Grazie al prezioso contributo dei nostri lettori, abbiamo fatto un’analisi di costi e benefici del noleggio a lungo termine, rispetto all’acquisto di una macchina nuova.

Il nostro obiettivo è quello di dare a chi ci legge gli strumenti necessari per arrivare a decisioni razionali e consapevoli, senza favorire un’opzione sull’altra, anzi alimentando un sano dibattito utile a chiunque legga i nostri articoli.

Cos’è il noleggio a lungo termine?

Il noleggio a lungo termine è una formula di abbonamento mensile che permette di utilizzare un’auto senza acquistarla e senza spendere soldi per la sua manutenzione.

Prevede la stipula di un contratto che solitamente va da un minimo 2 anni fino a un massimo di 5, con canone che varia a seconda dei chilometri che si prevedono di effettuare, della tipologia di macchina (utilitaria, berlina, ammiraglia) e ovviamente della casa produttrice.

I servizi compresi nel noleggio vengono pattuiti prima della firma: in linea generale, l’unica spesa che si dovrà sostenere fuori canone è quella del carburante.

Legge di Bilancio 2017 noleggio veicoli a lungo termine: aumenta la deducibilità

Legge di Bilancio 2017 noleggio veicoli a lungo termine: aumenta la deducibilità

Legge di Bilancio 2017 noleggio veicoli a lungo termine

Passa da 3.615,20 a 5.164,57 euro il limite annuo alla deducibilità fiscale dei costi di locazione e di noleggio per le autovetture e gli autocaravan utilizzati da agenti o rappresentanti di commercio. Lo prevede la legge di Bilancio 2017. La disposizione, che interviene sull’art. 164 del TUIR, estende in tal modo l’ambito di applicazione del regime di favore già riconosciuto per i veicoli acquistati dagli agenti o rappresentanti di commercio.
I veicoli utilizzati dagli agenti e rappresentanti di commercio incassano un regime di favore anche se sono presi a noleggio a lungo termine. Infatti, per questi contribuenti il limite di deducibilità – fissato a 3.615,20 euro – passa a 5.164,57 dal 2017.
Pertanto, la nuova norma estende l’ambito del regime di favore riconosciuto agli agenti o rappresentanti di commercio, in relazione al limite massimo di deducibilità per l’acquisto (fattispecie vigente) e il noleggio a lungo termine di autovetture e autocaravan (ulteriore nuova fattispecie).

Mercedes GLE 250d – Forma Rinnovata e Prestazioni Incredibili !

Mercedes GLE 250d – Forma Rinnovata e Prestazioni Incredibili !

Presentazione Mercedes GLE

Mercedes GLE, frutto dell’evoluzione dalla classe ML alla M, è un connubio di forme rinnovate e di prestazioni migliorate, una rivisitazione originale che non esce dal solco della tradizione.

Con l’apertura dei SUV a un mercato molto più ampio, sicuramente di taglio cittadino e non più di nicchia, la nostra cinque porte si è affermata come una scelta conveniente e raffinata per spostarsi.

Il frontale rinnovato in conformità all’attuale ispirazione della casa madre, la carrozzeria solcata da solchi dall’aria imponente, i gruppi ottici ridefiniti, sono tutti elementi visivi che si fondono dando vita a un’estetica moderna, vigorosa e attraente.

La nuova nata della casa tedesca appare potente e vigorosa, salda e compatta, conferisce al guidatore un’agilità sorprendente date le premesse, merito anche in una erogazione fluida e del cambio intuitivo.

La dotazione del veicolo comprende: schermo d’infotainment, sistema di regolazione della guida Dynamic Select, cerchi da 21 pollici, otto altoparlanti, controller sulla console, presa da 12 volt, cerchi in stella da 20 pollici, sistema di fissaggio seggiolino, sistema multimediale Tablet Garmin® MAP PILOT, volante multifunzione a tre razze.

Perché noleggiarla

La nuova agevole e silenziosa cinque porte marchiata Mercedes (lunghezza 482 centimetri, larghezza 193 centimetri, altezza 180 centimetri) a trazione integrale vanta prestazioni paragonabili a quelle della classe S e un’estetica rinnovata e rinvigorita di indubbio gusto.

Il tetto più basso e arcuato, la coda più affilata dai fanali orizzontali, sono segni della rivistazione estetica di cui il modello beneficia. Anche se le prestazioni non sono propriamente quelle di un’auto nata per offrire una guida sportiva, l’agilità non si fa mancare. L’abitacolo non è esattamente spaziosissimo e la visibilità si può ancora migliorare.

La dotazione implementata per la sicurezza include: airbag di guida e laterali, avvisatore acustico, riconoscimento frenata di emergenza, chiusura automatica in movimento, cinture di sicurezza a tre punti, sistema di stabilità ESP, di blocco e di partenza automatica, freno di stazionamento elettrico, kit di sostituzione ruota, sistema di verifica pressione gomme, sistema di controllo della velocità in discesa, telecamere di visione a 360 gradi.

Volkswagen Tiguan – Fluida ed elegante !

Volkswagen Tiguan – Fluida ed elegante !

Presentazione Volkswagen Tiguan

Volkswagen Tiguan (lunghezza 449 centimetri, larghezza 184 centimetri, altezza 163 centimetri) incrementa il senso di dinamicità e sportività dei predecessori pur senza eccedere nelle dimensioni che renderebbe difficoltoso muoversi negli angusti spazi liberi in città, ci appare una macchina che congiunge una spiccata predisposizione tecnologica a una estetica interna del tutto invidiabile.

La vettura si dimostra estremamente capiente e altrettanto comoda per il pilota, nonché provvista di abbondanti vani portaoggetti per assicurarsi di viaggiare sempre con tutto ciò di cui si ha necessità.

La dotazione di questa pratica cinque porte comprende: alzacristalli elettrici, bracciolo anteriore e posteriore, cerchi in lega da 17 pollici, climatronic, fari posteriori a led, indicatore temperatura esterna, navigatore Discover Media, Climatronic.

La vettura è disponibile nelle configurazioni Business, Executive e Style, che differiscono per l’allestimento.

Fiat Tipo SW – Comodità a portata di mano!

Fiat Tipo SW – Comodità a portata di mano!

Presentazione Fiat Tipo SW

Fiat Tipo SW (lunghezza 457 centimetri, larghezza 179 centimetri, altezza 151 centimetri) porta sulle spalle una tradizione storica di apprezzamento e di carisma che tuttavia non ingessa l’evoluzione del modello e sa regolarci ancora gradevoli tracce di innovazione.

La dotazione del veicolo di questa pratica cinque porte include: alzacristalli elettrici, barre longitudinali con finitura nero, climatizzatore manuale, radio con bluetooth, tasche retroschienali, Uconnect radio AM/FM, cerchi in lega da 16 pollici, navigatore Tom Tom, bocchette di aerazione.

Il prezzo non è affatto proibitivo e ciò la rende una scelta appetibile anche per le fasce di utenti meno prestigiose. Questa pratica cinque porte è disponibile nelle versioni Opening Edition, Opening Edition Plus, Tech e Safety Plus che differiscono per l’allestimento di optional a disposizione.

Perchè Noleggiarla

La nuova agevole e silenziosa cinque porte marchiata Fiat è una vettura robusta, forse non estremamente agile ma discretamente spaziosa al suo interno a dispetto della lunghezza esteriore che non è estremamente accentuata: il nuovo schermo touchscreen è ancora più grande e permette di richiamare i comandi in maniera più intuitiva e immediata, la qualità degli optional della dotazione di serie rendono il viaggio confortevole e apprezzabile.

Il volante regolabile in altezza e profondità provvisto di comandi radio, gli efficienti fendinebbia, gli accattivanti fari posteriori, la plancia morbida e apprezzabile al piatto, l’impianto di infotainment da sette pollici sono apprezzabili implementazioni che forniscono ai passeggeri tutto ciò che ci vuole per viaggiare nella comodità con tutto ciò che serve a portata di mano.

La dotazione implementata per la sicurezza comprende: airbag laterali e guidatore, bloccaporte elettrico, presa da 12 volt, quadro strumenti digitale a cristalli liquidi TFT, sensore di temperatura esterna, sensore di parcheggio posteriori, specchi retrovisori esterni con comando elettrico e disappannamento, sistema Start & Stop, telecomando apertura/chiusura porta, sistema di monitoraggio pressione pneumatici, sensori posteriori di distanza.

Noleggio Auto a Lungo Termine: quanto conviene?

Noleggio Auto a Lungo Termine: quanto conviene?

Il noleggio di auto a lungo termine è una valida alternativa all’acquisto e al leasing di un’automobile: la formula proposta dalle società specializzate prevede la concessione in noleggio di un’auto o di un veicolo commerciale in cambio di un canone mensile fisso.

Questo significa conoscere con certezza i costi finali e poter pianificare i costi.
Il noleggio auto si divide in noleggio a breve termine, da un giorno ai 12 mesi, e noleggio a lungo termine, dai 12 ai 60 mesi.
Se il noleggio a breve termine soddisfa necessità temporanee (una vacanza di qualche giorno, per esempio), il noleggio a lungo termine è indicato per chi ha bisogno di un’auto o di un veicolo commerciale per lungo tempo e non può (o non vuole) accollarsi gli oneri di un acquisto: anticipo, coperture assicurative, pratiche amministrative e manutenzione.

Ideale per imprese e professionisti, il noleggio a lungo termine sta riscuotendo un certo successo anche fra i Privati. Secondo uno studio dell’Aniasa, l’Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici di Confindustria, il noleggio di vetture e furgoni è in crescita: nei primi sei mesi del 2015 il fatturato delle società specializzate è aumentato dell’1,9%, con un +19% di immatricolazioni di auto nuove.

Noleggio Lungo Termine Audi Q5 TDI 163CV quattro S tr. Business Sport

Noleggio Lungo Termine Audi Q5 TDI 163CV quattro S tr. Business Sport

Noleggio Lungo Termine da € 500,00 i.e. mese con 60.000 Km in 48 mesi

JAGUAR F-PACE 2.0d R-Sport 4wd Auto

JAGUAR F-PACE 2.0d R-Sport 4wd Auto

Offerta da € 570,00 i.e. mese con 60.000 Km in 48 mesi

BMW SERIE 318 D TOURING BUSINESS ADVANTAGE

BMW SERIE 318 D TOURING BUSINESS ADVANTAGE

da € 369,00 i.e. mese per 100.000 Km in 48 mesi

Noleggio Auto Lungo Termine

Noleggio Auto Lungo Termine

+
I Vantaggi del Noleggio Auto a Lungo Termine

I Vantaggi del Noleggio Auto a Lungo Termine

+
Come Funziona il Noleggio Auto a Lungo Termine

Come Funziona il Noleggio Auto a Lungo Termine

+
Nuova Bmw X3

Nuova Bmw X3

+
Noleggio lungo termine per professionisti

Noleggio lungo termine per professionisti

+
Noleggio auto Lungo Termine 2017 agenti e rappresentanti: deducibilità e detraibilità IVA

Noleggio auto Lungo Termine 2017 agenti e rappresentanti: deducibilità e detraibilità IVA

+
Bmw Serie 5 Touring

Bmw Serie 5 Touring

+
IPhone 7

IPhone 7

+
Br.I.N.S.E.: la valutazione della vulnerabilità sismica dei ponti

Br.I.N.S.E.: la valutazione della vulnerabilità sismica dei ponti

+
Terremoto

Terremoto

+
Kia Motors e Hyundai Sponsor per Euro 2016 – Francia

Kia Motors e Hyundai Sponsor per Euro 2016 – Francia

+
Pokémon Go, al volante sono un pericolo. L’incidente stradale è dietro l’angolo

Pokémon Go, al volante sono un pericolo. L’incidente stradale è dietro l’angolo

+
Pokémon Go

Pokémon Go

+
Alfa Romeo Stelvio vs Porsche Cayenne

Alfa Romeo Stelvio vs Porsche Cayenne

+
I Vantaggio Del Noleggio a Lungo Termine

I Vantaggio Del Noleggio a Lungo Termine

+
Noleggio Lungo Termine vetture aziendali: un mercato in costante crescita

Noleggio Lungo Termine vetture aziendali: un mercato in costante crescita

+
NOLEGGIO LUNGO TERMINE: DEDUCIBILITA’ E DETRAIBILITA’ IVA 2017

NOLEGGIO LUNGO TERMINE: DEDUCIBILITA’ E DETRAIBILITA’ IVA 2017

+
Il servizio “Be Free” si aggiorna introducendo “Be Free PRO” e “Be Free PRO PLUS”

Il servizio “Be Free” si aggiorna introducendo “Be Free PRO” e “Be Free PRO PLUS”

+
NOLEGGIO AUTO LUNGO TERMINE PER PRIVATI

NOLEGGIO AUTO LUNGO TERMINE PER PRIVATI

+
Fiat ci riprova con Amazon: 500 a noleggio lungo termine direttamente online

Fiat ci riprova con Amazon: 500 a noleggio lungo termine direttamente online

+
Arriva il telelaser, la nuova arma dei vigili urbani

Arriva il telelaser, la nuova arma dei vigili urbani

+
Più sicurezza per i bimbi in auto: la nuova normativa sui seggiolini per il 2017

Più sicurezza per i bimbi in auto: la nuova normativa sui seggiolini per il 2017

+
Alcune Novità presentate al Salone dell’Auto di Ginevra

Alcune Novità presentate al Salone dell’Auto di Ginevra

+
Quanti sono i vantaggi del noleggio auto a lungo termine? Tanti, ecco l’elenco completo…..

Quanti sono i vantaggi del noleggio auto a lungo termine? Tanti, ecco l’elenco completo…..

+
Variabili da considerare nel noleggio a lungo termine

Variabili da considerare nel noleggio a lungo termine

+
Noleggio a lungo termine e noleggio a breve termine

Noleggio a lungo termine e noleggio a breve termine

+
Noleggio a lungo termine, Conviene?

Noleggio a lungo termine, Conviene?

+
Legge di Bilancio 2017 noleggio veicoli a lungo termine: aumenta la deducibilità

Legge di Bilancio 2017 noleggio veicoli a lungo termine: aumenta la deducibilità

+
Mercedes GLE 250d – Forma Rinnovata e Prestazioni Incredibili !

Mercedes GLE 250d – Forma Rinnovata e Prestazioni Incredibili !

+
Volkswagen Tiguan – Fluida ed elegante !

Volkswagen Tiguan – Fluida ed elegante !

+
Fiat Tipo SW – Comodità a portata di mano!

Fiat Tipo SW – Comodità a portata di mano!

+
Noleggio Auto a Lungo Termine: quanto conviene?

Noleggio Auto a Lungo Termine: quanto conviene?

+
Noleggio Lungo Termine Audi Q5 TDI 163CV quattro S tr. Business Sport

Noleggio Lungo Termine Audi Q5 TDI 163CV quattro S tr. Business Sport

+
JAGUAR F-PACE 2.0d R-Sport 4wd Auto

JAGUAR F-PACE 2.0d R-Sport 4wd Auto

+
BMW SERIE 318 D TOURING BUSINESS ADVANTAGE

BMW SERIE 318 D TOURING BUSINESS ADVANTAGE

I nostri numeri

I nostri numeri

marchi a disposizione
veicoli noleggiati
preventivi inviati

Richiedi Preventivo

Marca

Modello*

Alimentazione

Segmento*

Anticipo*

KM Annui*

Periodo*

Note

DATI AZIENDA

Tipologia*

Ragione Sociale*

Inizio Attività*

Ruolo in Azienda*

Nome*

Cognome*

Telefono

Cellulare*

E-mail*

Partita IVA*

Codice Fiscale*

Indirizzo*


Città*

CAP*

Provincia*

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196

Iscriviti alla newsletter



Seguici su Facebook

Dove Siamo

Click Noleggio located at Via Giuseppe Garibaldi, 39 , Ferrara, Italia . Reviewed by rated: 1 / 5